StelleSoleLuna

Frammenti brillanti di stelle lucenti, Astro solare sorgente di vita, Argenteo disco di luce specchiata. Il Nostro cielo dove trovare un punto di incontro, con Amicizia, Armonia, Rispetto.
 
PortaleIndiceFAQCercaRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Capri, la signora del golfo.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Clochard

avatar

Numero di messaggi : 623
Data d'iscrizione : 05.01.09
Età : 60
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Capri, la signora del golfo.   Gio Mar 26 2009, 02:16

CAPRI, "LA SIGNORA DEL GOLFO"



Nel Golfo di Napoli si erge, dalle acque cristalline, l’isola di Capri, una grossa massa calcarea distante non più di tre miglia marine da Punta Campanella, l’estremità della penisola sorrentina. Il suo territorio, esteso su una superficie di poco più di 10 kmq. è diviso tra i comuni di Capri ed Anacapri ed ha rappresentato nel corso dei secoli luogo di riposo e buen retiro per potentati e vip di ogni parte del mondo, oltre che luogo di meditazione per artisti, poeti e musicisti. L’ “isola azzurra”, come Capri viene comunemente definita, affonda fin nell’antichità la sua fortunata tradizione turistica. Due dei maggiori imperatori romani, Tiberio ed Augusto, la elessero infatti a propria dimora per le vacanze, grazie al clima mite ed allo splendore del paesaggio. Tanti facoltosi patrizi romani, emularono poi i propri sovrani, fin dal primo secolo dopo Cristo. Capri, nel corso dei secoli, è diventata anche seconda patria di scrittori come Norman Douglas, Massimo Gorkij, Jacques d’Adelsward Fersen, Curzio Malaparte, Oscar Wilde, Alessandro Dumas, Hans Christian Andersen e Compton Mackenzie, oltre al grande medico svedese Axel Munthe e a tanti altri.
DA NON PERDERE
Villa Jovis o villa di Tiberio. Costruzione grandiosa, sorge alla sommità del Monte Tiberio. Dalla loggia imperiale, nota come Salto di Tiberio, si gode un panorama incomparabile.
Palazzo a mare e Bagni di Tiberio. Di grande valenza archeologica, il palazzo costituiva la residenza preferita dell’imperatore Augusto.
Certosa di San Giacomo. Edificata nel 1374 per volere di Giacomo Arcucci, segretario della regina Giovanna I D'Angiò, costituisce il monumento più autorevole dell’arte caprese. Al suo interno si nota la sovrapposizione di stili architettonici, succedutisi nel corso dei secoli, dovuta ai molteplici restauri ai quali è stata sottoposta sia in seguito alle invasioni ottomane sia per il suo utilizzo come penitenziario. La copertura a volta fa sì che assuma i contorni dell’architettura medioevale. La chiesa è caratterizzata da un portale con bassorilievi ed un affresco del 1300. Al suo interno si fanno notare anche alcuni affreschi seicenteschi. Il chiostro piccolo risale al Quattrocento e conserva capitelli romani e bizantini, mentre quello grande è stato edificato alla fine del secolo successivo. Il refettorio della Certosa ospita il Museo Diefenbach con opere del pittore tedesco ed alcune statue di epoca romana rinvenute all’interno della Grotta Azzurra.
Chiesa di San Costanzo. Edificata nei pressi di Marina Grande è in stile bizantino ed è dedicata al santo patrono dell’isola.
Chiesa di San Michele. Sorge ad Anacapri e rappresenta uno degli esempi dell’edilizia barocca nell’isola. Di rilievo il pavimento maiolicato, opera di Ignazio Chiaiese, con la rappresentazione del Paradiso Terrestre.
Castello Barbarossa. Situato ad Anacapri, prende il nome dal pirata Kair-ed-Din che saccheggiò l’isola nel 1534.
I Faraglioni. Si tratta di rocce staccatesi dall’isola a causa dell’erosione marina e rappresentano nel mondo il simbolo dell’isola di Capri. Qui vi si trova ancora una piccola colonia di rarissime lucertole azzurre.
La Grotta Azzurra. Costituisce un altro luogo simbolo di Capri, dove i visitatori possono apprezzare lo spettacolo unico offerto del cromatismo dei fondali e dalla struttura stessa della grotta, alla quale si accede in barca attraverso un angusto ingresso.
Il Belvedere di Tragara. Splendido punto panoramico che si apre sui Faraglioni.
Torna in alto Andare in basso
http://www.principeazzurro.it
 
Capri, la signora del golfo.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Signora Alice...
» Prima Guerra del Golfo
» II eco di controllo
» Ermanna Cossio, in pensione a 29 anni
» Che bello sentirsi dire "signora è pronta"...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
StelleSoleLuna :: Viaggi & Dintorni-
Vai verso: