StelleSoleLuna

Frammenti brillanti di stelle lucenti, Astro solare sorgente di vita, Argenteo disco di luce specchiata. Il Nostro cielo dove trovare un punto di incontro, con Amicizia, Armonia, Rispetto.
 
PortaleIndiceFAQCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Dialetti della nostra ITALIA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 56
Località : Prato

MessaggioTitolo: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 24 2009, 18:57

Ho trovato questa frase in dialetto napoletano....(io parlo il toscano e l'avellinese Embarassed )credo possa andare bene per la nostra Comunita'....almeno lo spero

allora traducetemi voi questo:

"Chest è n'isl troppa bella c stann gend e tutt part
che pur si nun cunusc t trattn a cumpagn
prson brav e doc e cor"

so poliglotta... Razz Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Clochard

avatar

Numero di messaggi : 623
Data d'iscrizione : 05.01.09
Età : 59
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Gio Mar 26 2009, 02:09

KELLYNA ha scritto:
Ho trovato questa frase in dialetto napoletano....(io parlo il toscano e l'avellinese Embarassed )credo possa andare bene per la nostra Comunita'....almeno lo spero

allora traducetemi voi questo:

"Chest è n'isl troppa bella c stann gend e tutt part
che pur si nun cunusc t trattn a cumpagn
prson brav e doc e cor"

so poliglotta... Razz Very Happy

Chest è n'isl troppa bella c stann gend e tutt part
Questa è un isola troppo bella ci sono persone da tutte le parti ( "tutte le parti" è intesa come aree geografiche )
che pur si nun cunusc t trattn a cumpagn
che anche se non le conosci ti mettono a tuo agio ( "trattn" trattare, è termine che indica il rapporto fra persone )
prson brav e doc e cor
persone brave e buone ( doc e cor = buone, tradotto sarebbe dolce di cuore )

lol! lol! ....Kellì......ti mando la fattura a casa eh........ohhh....puoi pagare anche in natura..... Razz Razz
Tornare in alto Andare in basso
http://www.principeazzurro.it
suf

avatar

Numero di messaggi : 363
Data d'iscrizione : 07.02.09
Età : 57
Località : sardynya island

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Gio Mar 26 2009, 12:57

è un cando del mio paese riesce sempre a commuovermi , son parole che entrano dentro

Non potho riposare amore ‘e coro

Pensende a tie so d’onzi momentu

No istes in tristura prenda ‘e oro

Ne in dispiaghere o pensamentu



T’assicuro che a tie solu bramo

Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo



Si m’esser possibile d’anghelu

S’ispiritu invisibile piccabo



T’assicuro che a tie solu bramo

Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo



Sas formas

E furabo dae chelu su sole e sos isteddos

E formabo unu mundu bellissimu pro tene

Pro poder dispensare cada bene

Unu mundu bellissimu pro tene

Pro poder dispensare cada bene



Non potho reposare amore ‘e coro

Pensende a tie so d’onzi momentu

T’assicuro che a tie solu bramo

Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo



T’assicuro che a tie solu bramo

Ca t’amo forte t’amo, t’amo e t’amo
Tornare in alto Andare in basso
Venexiana

avatar

Numero di messaggi : 747
Data d'iscrizione : 07.10.08
Età : 48
Località : nordica

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Gio Mar 26 2009, 14:00

[ La Cantada de l'Osèl ]
de Monaldo Tòdaro



L'è ora e l'è tempo
de ròmpar el giasso
e dir na parola
sincera sul Casso.

Su questo sioreto
modesto e fecondo
che l'è la creatura
piú viva del mondo.

Epur nel concèto
de tuta la gente
el Casso, purtropo,
l'è tanto e l'è gnente.

.... continua study

_________________
Valentina
Tornare in alto Andare in basso
senza_nik

avatar

Numero di messaggi : 2609
Data d'iscrizione : 29.03.08
Località : Grosseto (Maremma)

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 11:01

voglio andare sull'alte montagne
a vedere volare gli uccelli
passerotti firinguelli
e di tutte le qualita'
e col tiraba....
la vo' dare a' marinai....
alle guardie di finanza
la vo' dare finche' n'avanza
la vo' dare finche' ce n'e'
e col tiraba.....
la vo' dare a tutti quanti
a chi tengo in simpatia
alla fine gli'e' roba mia
ne vo' fare quel che mi par
e dammi la lallera ,
si fa il trallallero
si fa il trallallero
llero llalla
dammi la lallera
si fa il trallallero
si fa il trallallero
llero llalla'....
non lo vedi che l'albero pende
e le foglie le cascan giu'
e pe contenta' le donne
e pe' contenta' le donne
non lo vedi che l'albero pende
e le foglie le cascan giu'
e pe contenta' le donne
la ci vuole la gioventu'...
e dammi la lallera ....
le ragazze di settimello
con la scusa del fidanzato
vanno fora a quattro a quattro
alla cerca ddi' tirabuscio'
tirabuscio' l'abbiamo trovato
ma ci manca la bottiglia
stapperemo la madre e la figlia
e la serva se la c'e'...
e dammi la lallera .....
le ragazze di monticelli
c'han la gabbia
e gli mancan l'uccelli
mentre quelle di legnaia
e ce n'hanno a centinaia
e dammi la lallera.......
le ragazze di porta romana
piglian solo chi e' pieno di grana
mentre quelle di san frediano
piglian quel che
gli capita in mano
e dammi la lallera.......
le ragazze di borgo la croce
l'hanno un modo di fare veloce
mentre quelle di san giovanni
te la fanno aspettare degli anni
e dammi la lallera.....
parlato : c'era una volta
la gora a firenze
il canale dell'acque sporche
che poi il comune chiuse
e disse : acquedotto
a que' tempi le distanze
si misuravano a braccia...
e un letto gl'era
piuttosto grandino
ma nonostante tutto
si cantava :
le ragazze di via gora
l'hanno il letto a quattro e tre
quando piscian le piscian di fora
e co'i'cculo le fanno ppe' ppe'
e dammi la lallera....
le ragazze di via panicale
con le ciocce le spazzan le scale
mentre quelle di borgo de' greci
co'i'ggrilletto raccattano 'ceci
e dammi la lallera ....
le ragazze di via de' macci
le maneggiano cert'uccellacci
mentre quelle di via palazzolo
tu le guardi e tu becchi lo scolo
e dammi la lallera .....
le ragazze della standa
e un ti portan la mutanda
son ragazze di bottega
e se tu vvoi ti fanno anche....
e dammi la lallera .
Tornare in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 56
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 11:44

Venexiana ha scritto:
[ La Cantada de l'Osèl ]
de Monaldo Tòdaro



L'è ora e l'è tempo
de ròmpar el giasso
e dir na parola
sincera sul Casso.

Su questo sioreto
modesto e fecondo
che l'è la creatura
piú viva del mondo.

Epur nel concèto
de tuta la gente
el Casso, purtropo,
l'è tanto e l'è gnente.

.... continua study
Vene Shocked .....Casso che e' Very Happy lol! Question
Tornare in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 56
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 11:49

Clochard ha scritto:
KELLYNA ha scritto:
Ho trovato questa frase in dialetto napoletano....(io parlo il toscano e l'avellinese Embarassed )credo possa andare bene per la nostra Comunita'....almeno lo spero

allora traducetemi voi questo:

"Chest è n'isl troppa bella c stann gend e tutt part
che pur si nun cunusc t trattn a cumpagn
prson brav e doc e cor"

so poliglotta... Razz Very Happy

Chest è n'isl troppa bella c stann gend e tutt part
Questa è un isola troppo bella ci sono persone da tutte le parti ( "tutte le parti" è intesa come aree geografiche )
che pur si nun cunusc t trattn a cumpagn
che anche se non le conosci ti mettono a tuo agio ( "trattn" trattare, è termine che indica il rapporto fra persone )
prson brav e doc e cor
persone brave e buone ( doc e cor = buone, tradotto sarebbe dolce di cuore )

lol! lol! ....Kellì......ti mando la fattura a casa eh........ohhh....puoi pagare anche in natura..... Razz Razz
Si si puparuol mulignam cetruli pummarol Very Happy :lol!:
Tornare in alto Andare in basso
Venexiana

avatar

Numero di messaggi : 747
Data d'iscrizione : 07.10.08
Età : 48
Località : nordica

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 12:06

KELLYNA ha scritto:
Venexiana ha scritto:
[ La Cantada de l'Osèl ]
de Monaldo Tòdaro



L'è ora e l'è tempo
de ròmpar el giasso
e dir na parola
sincera sul Casso.

Vene Shocked .....Casso che e' Very Happy lol! Question

Secondo te ??? Rolling Eyes
Ti devo fare un disegnino ???? Shocked Spremiti che ci arrivi da sola Razz

_________________
Valentina
Tornare in alto Andare in basso
Freelander_74

avatar

Numero di messaggi : 480
Data d'iscrizione : 01.11.08
Età : 42
Località : Modena

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 15:12

Inamurères apèina

L’è a basta salutéres, l’è a basta

andèr fòra ed tèsta na sìra par

sintìres cuntèint. Na not a

zighèr la pól dèr serenité.

Inamurères apèina, còun l’ómil

e cunténev cant d’na zigàla

l’è bèli avèr un bròch par

un nid.

Quand na séva la s’móv al vèint

quand la luna la léva al pan

basta a l’urècia par crèder

d’èser a cà.

Al vècc an s’ léva da tèvla che

dap avèr surcé da piatt e méss

in man la brìsla

arcòrd par dmàn.


Innamorarsi appena

È sufficiente salutarsi, è sufficiente / uscire di senno una sera per / sentirsi contenti. Una notte in / lacrime può dare anni di serenità. / Innamorarsi appena, con l’umile / e trito ritornello di una cicala / e già avere un ramo a disposizione per / un nido. / Quando una siepe stormisce / quando una luna leva il pane / basta un orecchio per credere / d’esser vicino a casa. / Il vecchio non si alza da tavola che / dopo aver succhiato dal piatto e messo / in mano la briciola / ricordo per domani.
Tornare in alto Andare in basso
Freelander_74

avatar

Numero di messaggi : 480
Data d'iscrizione : 01.11.08
Età : 42
Località : Modena

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 15:50

Questa invece è una poesia dedicata ad un'antica via della mia Pievepelago, un paese nell'appennino tosco-emiliano, ed è stata scritta in occasione dell'ormai famosa Infiorata. Smile

L'Infiorada

La via più antiga ed tutta la Pieva,
l'è comm unna sposa
cla dólcia mattina
d'istade pupina cla canta la festa
dal Corpo dal Sgnóro.
L'è piena di fiori
catadi int i monti chi girane intorno
al cà dla me Pieva,
da tutt i prà vèrdi
i portan l'odòro
insemme al colòro
cal cuerchia e cal tinge
la via Tamburu.
Adèssa l'è l'ora:
al préto al cammina
adaso, in tla via,
e al ten su per aria
al Corpo dal Cristo:
la gente clé in snòcchio
la biassa devòta
e an sente ch'el vose
chi veggnan d'in terra
chi cantan liggere
el lode dal Sgnóro.

La via più antica/di tutta la Pieve,/è come una sposa,/quella dolce mattina/dell'estate bambina/che canta la festa/del Corpo del Signore.
E' piena di fiori/raccolti sui monti: che girano intorno/alle case della mia Pieve,/da tutti i prati verdi/portano l'odore/insieme al colore/che copre e tinge/la via Tamburù./Adesso è l'ora:/il prete cammina/adagio, nella strada,/e tiene su per aria/il Corpo di Cristo:/la gente che è in ginocchio mastica devota/e ode quelle voci/che vengono dalla terra/che cantano leggere le lodi del Signore.
Tornare in alto Andare in basso
senza_nik

avatar

Numero di messaggi : 2609
Data d'iscrizione : 29.03.08
Località : Grosseto (Maremma)

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 16:50

L'alluvione (R.Marasco)


o rosa o rosa
ma che l'ha chiuso
l'acquaio ieri sera
e sento un gran pisciolio d'acqua
ven via agesilao e tu lo sai
l'e' la solita storia
l'e' la sora algisa
di' ppian di sopra
il su' marito le'la' ni' bbagno
e fa piscia' il su figliolo
dalla finestra
su mi fiori
va a dinni qualche cosa te
senno qui l'e' buriana
vabbe' rosa...e andero'
a vedere...
o dio rosa...ma chell'e'
successo...quanta roba gialla
che passa
il sor checchetti sull'armadio...
o' ndo'e torna di casa...
o rosa...o rosa....

nuoti sommerso
in un mare di cacca
non sai se d'uomo
oppure di vacca
non sai capire i'cche
t'e' successo...
ti pare troppa
per esser di un cesso...
e mentre cerchi di
restare a galla
l'arno trabocca
laggiu' dalla falla
corre veloce per
via tornabuoni
al davidde lava
fremente i coglioni
sei trascinato per
via calzaioli
e pensi che ieri
dicevi a'figlioli
sara' ma domani
maremma puttana
l'e' pioggia
c'e' un callo che
segna buriana
tutt' ad un tratto
sei nel battistero
ti par di sognare
ma invece l'e' vero
quel mondo dorato
di santi e gesu'
lo tocchi con mano
l'e' sceso quaggiu'
ma sei vomitato
e gettato in via roma
ridi tu ridi
pensando alla chioma
che porgerle schiava
dovea la vittoria
ma poi come pisa
lo prese in meloria
e via bordeggiando
per queste stradine
in quattro e quattr'otto
sei gia' alle cascine
la' dove c'erano
tanti finocchi
adesso ci cantano
quattro ranocchi
fermati palle
via fermati adesso
lascia che l'acqua
ti scorra un po' addosso
attaccati al palo
su non fare il pazzo
se non tu c'hai il palo
attaccati ai lilli
ma la corrente
la ti porta via
fin su la piazza
della signoria
la' dove cosimo
monta a cavallo
ai chhe tu ttattacchi
ai lilli di' lallo
tutte le statue che
son sui' piazzale
berciano in coro
ma questo e' triviale
lo dice ercole
e sotto c'ha caco
che per quell'acqua
oramai le' briaco
grida oloferne
con la su' giuditta
e la medusa che l'e'
la piu' dritta
perche' perseo
con 'na sciabolata
sul pelo dell' acqua
la testa gli'a arzata
mortificato per
questa gran lagna
cerchi rifugio alla loggia
di orcagna
dove il romano
fa becco il sabino
li soffia la moglie
e lo lascia li' chino
anche il marzocco
un sa piu' cosa fare
perche' i leoni non
sanno nuotare
senza costume
sta li' tutto nudo
speriamo che l'acqua
un mi freghi lo scudo
non hai piu' salvezza
non hai piu' speranza
ovunque c'e' cacca
in frenetica danza
e trascinato
dall'onda veloce
giungi stremato
in santa croce
dante di marmo
poeta divino
mira sdegnato
l'immane casino
o fiorentini
m'avete esiliato
prendete la merda
che dio v'ha mandato
Tornare in alto Andare in basso
SPIRITO

avatar

Numero di messaggi : 2906
Data d'iscrizione : 04.10.08
Età : 67
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 20:27

[quote="senza_nik"][b]voglio andare sull'alte montagne
a vedere volare gli uccelli
passerotti firinguelli
e di tutte le qualita'
e col tiraba....
la vo' dare a' marinai....
alle guardie di finanza
la vo' dare finche' n'avanza
la vo' dare finche' ce n'e'
e col tiraba.....
la vo' dare a tutti quanti
a chi tengo in simpatia
alla fine gli'e' roba mia
ne vo' fare quel che mi par
e dammi la lallera ,
si fa il trallallero
si fa il trallallero
llero llalla
dammi la lallera
si fa il trallallero
si fa il trallallero
llero llalla'....
non lo vedi che l'albero pende
e le foglie le cascan giu'
e pe contenta' le donne
e pe' contenta' le donne
non lo vedi che l'albero pende
e le foglie le cascan giu'
e pe contenta' le donne
la ci vuole la gioventu'...
e dammi la lallera ....
le ragazze di settimello
con la scusa del fidanzato
vanno fora a quattro a quattro
alla cerca ddi' tirabuscio'
tirabuscio' l'abbiamo trovato
ma ci manca la bottiglia
stapperemo la madre e la figlia
e la serva se la c'e'...
e dammi la lallera .....
le ragazze di monticelli
c'han la gabbia
e gli mancan l'uccelli
mentre quelle di legnaia
e ce n'hanno a centinaia
e dammi la lallera.......
le ragazze di porta romana
piglian solo chi e' pieno di grana
mentre quelle di san frediano
piglian quel che
gli capita in mano
e dammi la lallera.......
le ragazze di borgo la croce
l'hanno un modo di fare veloce
mentre quelle di san giovanni
te la fanno aspettare degli anni
e dammi la lallera.....
parlato : c'era una volta
la gora a firenze
il canale dell'acque sporche
che poi il comune chiuse
e disse : acquedotto
a que' tempi le distanze
si misuravano a braccia...
e un letto gl'era
piuttosto grandino
ma nonostante tutto
si cantava :
le ragazze di via gora
l'hanno il letto a quattro e tre
quando piscian le piscian di fora
e co'i'cculo le fanno ppe' ppe'
e dammi la lallera....
le ragazze di via panicale
con le ciocce le spazzan le scale
mentre quelle di borgo de' greci
co'i'ggrilletto raccattano 'ceci
e dammi la lallera ....
le ragazze di via de' macci
le maneggiano cert'uccellacci
mentre quelle di via palazzolo
tu le guardi e tu becchi lo scolo
e dammi la lallera .....
le ragazze della standa
e un ti portan la mutanda
son ragazze di bottega
e se tu vvoi ti fanno anche....
e dammi la lallera .

Lio mettimogliela in musica vai..... Very Happy Very Happy

Tornare in alto Andare in basso
http://www.internazionale.it
SPIRITO

avatar

Numero di messaggi : 2906
Data d'iscrizione : 04.10.08
Età : 67
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 20:31

senza_nik ha scritto:
L'alluvione (R.Marasco)


o rosa o rosa
ma che l'ha chiuso
l'acquaio ieri sera
e sento un gran pisciolio d'acqua
ven via agesilao e tu lo sai
l'e' la solita storia
l'e' la sora algisa
di' ppian di sopra
il su' marito le'la' ni' bbagno
e fa piscia' il su figliolo
dalla finestra
su mi fiori
va a dinni qualche cosa te
senno qui l'e' buriana
vabbe' rosa...e andero'
a vedere...
o dio rosa...ma chell'e'
successo...quanta roba gialla
che passa
il sor checchetti sull'armadio...
o' ndo'e torna di casa...
o rosa...o rosa....

nuoti sommerso
in un mare di cacca
non sai se d'uomo
oppure di vacca
non sai capire i'cche
t'e' successo...
ti pare troppa
per esser di un cesso...
e mentre cerchi di
restare a galla
l'arno trabocca
laggiu' dalla falla
corre veloce per
via tornabuoni
al davidde lava
fremente i coglioni
sei trascinato per
via calzaioli
e pensi che ieri
dicevi a'figlioli
sara' ma domani
maremma puttana
l'e' pioggia
c'e' un callo che
segna buriana
tutt' ad un tratto
sei nel battistero
ti par di sognare
ma invece l'e' vero
quel mondo dorato
di santi e gesu'
lo tocchi con mano
l'e' sceso quaggiu'
ma sei vomitato
e gettato in via roma
ridi tu ridi
pensando alla chioma
che porgerle schiava
dovea la vittoria
ma poi come pisa
lo prese in meloria
e via bordeggiando
per queste stradine
in quattro e quattr'otto
sei gia' alle cascine
la' dove c'erano
tanti finocchi
adesso ci cantano
quattro ranocchi
fermati palle
via fermati adesso
lascia che l'acqua
ti scorra un po' addosso
attaccati al palo
su non fare il pazzo
se non tu c'hai il palo
attaccati ai lilli
ma la corrente
la ti porta via
fin su la piazza
della signoria
la' dove cosimo
monta a cavallo
ai chhe tu ttattacchi
ai lilli di' lallo
tutte le statue che
son sui' piazzale
berciano in coro
ma questo e' triviale
lo dice ercole
e sotto c'ha caco
che per quell'acqua
oramai le' briaco
grida oloferne
con la su' giuditta
e la medusa che l'e'
la piu' dritta
perche' perseo
con 'na sciabolata
sul pelo dell' acqua
la testa gli'a arzata
mortificato per
questa gran lagna
cerchi rifugio alla loggia
di orcagna
dove il romano
fa becco il sabino
li soffia la moglie
e lo lascia li' chino
anche il marzocco
un sa piu' cosa fare
perche' i leoni non
sanno nuotare
senza costume
sta li' tutto nudo
speriamo che l'acqua
un mi freghi lo scudo
non hai piu' salvezza
non hai piu' speranza
ovunque c'e' cacca
in frenetica danza
e trascinato
dall'onda veloce
giungi stremato
in santa croce
dante di marmo
poeta divino
mira sdegnato
l'immane casino
o fiorentini
m'avete esiliato
prendete la merda
che dio v'ha mandato

Lio mettimogliela in musica vai..... Very Happy Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
http://www.internazionale.it
senza_nik

avatar

Numero di messaggi : 2609
Data d'iscrizione : 29.03.08
Località : Grosseto (Maremma)

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Mar 31 2009, 22:39

Vero...In musica rende meglio Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
morbidella

avatar

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 11.04.08
Età : 46
Località : napoli

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Dom Apr 12 2009, 15:48

Vulèss fà o pan sè tenèss a farina
mè facess prestà a setella a cummar
se tèeness ò sal...
vuless fà ò pan.
questa mè la raccontava una vekkietta ke oggi ha 100 anni
vediamo ki riesce ad interpretarla
poi ve lo dico eh Razz
Tornare in alto Andare in basso
SPIRITO

avatar

Numero di messaggi : 2906
Data d'iscrizione : 04.10.08
Età : 67
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Dom Apr 12 2009, 17:00

morbidella ha scritto:
Vulèss fà o pan sè tenèss a farina
mè facess prestà a setella a cummar
se tèeness ò sal...
vuless fà ò pan.
questa mè la raccontava una vekkietta ke oggi ha 100 anni
vediamo ki riesce ad interpretarla
poi ve lo dico eh Razz

vorrei fare il pane se avessi la farina, mi farei prestare il setaccio alla commare, se tenessi il sale vorrei fare il pane. Rolling Eyes Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
http://www.internazionale.it
morbidella

avatar

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 11.04.08
Età : 46
Località : napoli

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Apr 14 2009, 21:37

Bravoooooooo hai vinto un...bacio Embarassed
facimm 2 ja bacio bacio Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
SPIRITO

avatar

Numero di messaggi : 2906
Data d'iscrizione : 04.10.08
Età : 67
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mer Apr 15 2009, 00:41

Very Happy Grazie Morby... Embarassed Very Happy Very Happy bacio viola Very Happy
.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.internazionale.it
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 56
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mer Apr 15 2009, 04:57

Traducete questa ...e' nel mio dialetto avellinese....e scoprirete chi sono in realta' Very Happy

Ie song na bastardina
nu pok basta e nu pok Dina
song bastardina pekke'!?
nun sacc ra' ke paese veng
pozz ricer che song Meridional
pozz ricer che song Toscana
pozz ricer che song Brasiliana
kiu' bastardina e me forse nunn enn nat ngoppa a faccia e la terra
e cose mie nun song mie
teng o cor a fisarmonica
nun teng scola
teng sul nu giudizio
che menn fattt i professor a la terza media
ce scrivennn BAMBINA OMBROSA...
teneven raggion...
nu pok criatura song ancor.....e ppo'
nun me piacev e sturia' ..cumm putev esse allegra??!
mo'che so' cresciut.. cumm me fatt Mamma o sacc megl e Mamma mia
ca' me fatt
Song una pure senza sens
ma e' pur a natur ca' se mis miezz
a vot me' racess na capat nfront e m'acceress (e mazzat:)
a vot me vuless ra' tant vas a pizzikill
Ma a sol nun pozz fa' nient
teng bisogn e a gent
beat stu' bisogn ca' teng
pekke' a sola nun sapess cumbina' nient

ps: chest song chi me vol me piglia accussi' ki nun me vol sap kumm e dda' fa'...se gira a lat part e nu me da' pensa' Razz
Tornare in alto Andare in basso
morbidella

avatar

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 11.04.08
Età : 46
Località : napoli

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Gio Apr 16 2009, 22:07

Posso dire ke sono brasiliana
Più bastardina di me non è nata ancora sulla faccia della terra
Le cose mie non sono mie
Ho il cuore a fisarmonica
Non ho frequentato scuole
Ho solo il giudizio
Ke mi hanno dato i professori in terza media
Ke scrivevano BAMBINA OMBROSA
Avevano ragione…
Un po’ bambina ci sono ancora …e poi
Non mi piaceva studiare…come potevo essere allegra??!
Mo ke son cresciuta …come mi ha fatto mia mamma e so molte cose più di mamma mia
Ke mi ha creata
Sono una pure senza senso
Ma è pure la natura ke si è messa in mezzo
A volte mi darei una testata in fronte e mi ucciderei (di botte)
A volte mi vorrei dare tanti baci e pizzicotti
Ma da sola non posso far niente
Ho bisogno della gente
Beato questo bisogno ke ho
Xkè da sola non saprei combinar niente

ps:questa sono,ki mi vuol pigliare sono così ki non mi vuole lo sa come fare…si gira da un'altra parte e non mi deve pensare.

Bellissima kelly

bacio fleur
Tornare in alto Andare in basso
ikary72



Numero di messaggi : 763
Data d'iscrizione : 24.10.08
Età : 45
Località : Voghera (PV)

MessaggioTitolo: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Giu 09 2009, 08:40

Ma purtroppo devo ammetterlo io sono un pessimo parlatore di dialetto pavese, lo capisco ma lo parlo poco e davvero male ma questo post mi fa venire in mente una cosa che mi lascia sbigottito.
Stiamo perdendo le tradizioni, con questa società che punta sempre al futuro che vuole sempre una vita più agiata, cancella le tradizioni di una volta siamo al paradosso che se prendi un ragazzino di 10 o 12 anni di una città come Milano Torino Roma ti sa dire tutto sull'ultimo mega computer della apple ma se gli poni una frase semplice, ma hai mai visto dal vivo un mucca, l'hai mai toccata, si arriva all'assurdo che ti dice che per lui il latte lo fa la centrale del latte.
Davvero un paradosso ma si arriva a questo, si conoscono a memoria le pubblicità in tv ma se li porti in una fattoria dopo 20 min ti trovi molti ragazzini annoiati alcuni che ti seguono per forza e forse solo 1% che realmente ti segue con la cosidetta passione motore di molte cose.
Ma dite voi che arriveremo un giorno a relegare le tradizioni a un'pò di folclore che lo si legge su internet o lo si vede tramite foto?
Un giorno dite che una buona polenta con gli amici, il sano dialetto parlato nelle cascine sarà morto?
Spero vivamente di no perchè cosi si finisce a formare una società di super uomini ma senza anima tutti più o meno massificati e tutti uguali.
Sarò stato drastico ma purtroppo la penso cosi.

Una persona disillusa
ikary72
Tornare in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 56
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Giu 09 2009, 10:16

ikary72 ha scritto:
Ma purtroppo devo ammetterlo io sono un pessimo parlatore di dialetto pavese, lo capisco ma lo parlo poco e davvero male ma questo post mi fa venire in mente una cosa che mi lascia sbigottito.
Stiamo perdendo le tradizioni, con questa società che punta sempre al futuro che vuole sempre una vita più agiata, cancella le tradizioni di una volta siamo al paradosso che se prendi un ragazzino di 10 o 12 anni di una città come Milano Torino Roma ti sa dire tutto sull'ultimo mega computer della apple ma se gli poni una frase semplice, ma hai mai visto dal vivo un mucca, l'hai mai toccata, si arriva all'assurdo che ti dice che per lui il latte lo fa la centrale del latte.
Davvero un paradosso ma si arriva a questo, si conoscono a memoria le pubblicità in tv ma se li porti in una fattoria dopo 20 min ti trovi molti ragazzini annoiati alcuni che ti seguono per forza e forse solo 1% che realmente ti segue con la cosidetta passione motore di molte cose.
Ma dite voi che arriveremo un giorno a relegare le tradizioni a un'pò di folclore che lo si legge su internet o lo si vede tramite foto?
Un giorno dite che una buona polenta con gli amici, il sano dialetto parlato nelle cascine sarà morto?
Spero vivamente di no perchè cosi si finisce a formare una società di super uomini ma senza anima tutti più o meno massificati e tutti uguali.
Sarò stato drastico ma purtroppo la penso cosi.

Una persona disillusa
ikary72

Ikary sara' che vivo in un paesino di provincia e ti assicuro che conosco ragazzi...non a caso il gruppo di ragazzi (una ventina)con cui esce la mia bambina (20 anni)..e' ancora "sano" di tradizioni....si riuniscono per una pizzata ...fanno la pasta da se le spianano le pizze ecc...hanno si tutti il computer ...hanno si il capo firmato...tutti gli stessi occhiali o quasi (i carrera)ma li vedo partire tutti insieme con la radio a tutto volume ...indovina un po' cosa ascoltono ?...anche canzoni toscane ...e ridono come matti....
La mia bimba sara' che e' figlia di mamma campana e di papa' toscano ...ama ascoltare le canzoni anche napoletane ...
Questo Ikary per dirti che i ragazzi "vanno vissuti "..non guardarli solo dall'esterno
e ti assicuro che come il gruppo di amici dove esce mia figlia c'e' pieno il mondo...
Poi un'altra cosa se i ragazzi "perdono le tradizioni" la colpa e' solo di noi adulti e di nessun altro ....un giovane lo fa un "vecchio"
Tornare in alto Andare in basso
senza_nik

avatar

Numero di messaggi : 2609
Data d'iscrizione : 29.03.08
Località : Grosseto (Maremma)

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Giu 09 2009, 19:57

I dialetti servono solo a dividere...L'Italia auspicata da bossi esiste gia da secoli siamo divisi ma nessuno se ne rende conto.
Non esiste al mondo un'altra nazione dove vengono parlati centinaia di dialetti come l'Italia, lingue diverse persino tra citta' diverse della stessa regione.
L'Italia non sara' mai unita....
Tornare in alto Andare in basso
Clochard

avatar

Numero di messaggi : 623
Data d'iscrizione : 05.01.09
Età : 59
Località : Napoli

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Giu 09 2009, 21:53

morbidella ha scritto:
Vulèss fà o pan sè tenèss a farina
mè facess prestà a setella a cummar
se tèeness ò sal...
vuless fà ò pan.
questa mè la raccontava una vekkietta ke oggi ha 100 anni
vediamo ki riesce ad interpretarla
poi ve lo dico eh Razz

lol! lol! ----Vorrei fare il pane se solo avessi la farina
mi farei prestare la setella ( setaccio colindrico alto 10-12 cm con maglia inferiore al millimetro quadrato. Serviva a passare la farina prelevata dal sacco per eliminare i corpi estranei) dalla comara ( in napoletano la comara non è solo la persona che è testimone delle nozze, ma anche vicine di case o, persone con le quali si ha una frequentazione più assidua)
se tenessi il sale,
vorrei fare il pane........ lol! lol! lol! lol! ......giusto Morbi?..... Razz Razz

Questo ritornello indicava la volontà di fare, ma allo stesso tempo, l'impossibilità di fare per la mancanza di mezzi, un pò come quello che citava: si ò munn valess nà lir i manc 'à teng......cioè....il mondo potrebbe anche costare una lira, ma, se io non ho la lira.....
Tornare in alto Andare in basso
http://www.principeazzurro.it
morbidella

avatar

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 11.04.08
Età : 46
Località : napoli

MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   Mar Giu 09 2009, 22:22

Giustissimo clo Very Happy
questa filastrocca me la raccontava sempre una mia ex vicina di casa ke oggi ha quasi 100 anni,la recitava entrando a casa mia(sai,abitavo in uno di quei palazzoni napoletani con le loggie dove nn si kiudevano mai le porte)quando aveva intenzione di cucinare qualcosa di buono o di particolare ma nn aveva ne ingredienti ne mezzi. bacio
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Dialetti della nostra ITALIA   

Tornare in alto Andare in basso
 
Dialetti della nostra ITALIA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Il giorno piu bello della nostra vita!!!
» è nata la piccola Ambra della nostra April!!!!!
» chi e' in attesa della chiamata come me??
» i prodotti della magnetic
» Nobel per la medicina all'inventore della FIVET...e in Italia?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
StelleSoleLuna :: Viaggi & Dintorni-
Andare verso: