StelleSoleLuna

Frammenti brillanti di stelle lucenti, Astro solare sorgente di vita, Argenteo disco di luce specchiata. Il Nostro cielo dove trovare un punto di incontro, con Amicizia, Armonia, Rispetto.
 
PortaleIndiceFAQCercaRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 A proposito di Venezia

Andare in basso 
AutoreMessaggio
moonlight21

avatar

Numero di messaggi : 304
Data d'iscrizione : 14.03.09
Età : 54
Località : genova

MessaggioTitolo: A proposito di Venezia   Mar Gen 19 2010, 15:16

Con questo post, minimo mi darete dell'asina o pazza. Sono stata una sola volta a Venezia, città d'arte, amata ed apprezzata per le sue mille sfaccettature romantiche e il suo carnevale...avrei dovuto restarci una settimana, con amici (succedeva qualche anno fa, c'era anche lui quindi romanticismo in piena regola); ho chiesto con disperazione di andar via dopo appena quattro giorni. Mi sentivo soffocare, mi mancava l'aria, non sopportavo quell'odore di...qui lo chiamiamo rinfrescume, l'acqua, non so da dove venisse. Belli i palazzi, bello il tempo, belli i colori. Ma io alla sola idea di trovarmi sulla laguna, di dover prendere un motoscafo per passare da una parte all'altra della città, avevo la nausea e chiarisco, non soffro il mal di mare. Mai sofferto. Non riuscivo a concentrarmi su ciò che vedevo, pensavo solo che tutta quell'acqua lì, proprio quel tipo di acqua, non mi piaceva, e per un giorno in cui è salito il livello, sono entrata in panico totale. Avevo la sensazione di scivolare lentamente verso il mare aperto, non so spiegarmi; perchè io nel mare praticamente ci vivrei, forse un'altro tipo di mare, più impetuoso, profondo, prepotente... il terzo giorno neppure i palazzi antichi e di inestimabile valore, neppure i suoi ponti, niente di niente contava più; avrei dato fuoco a tutto. Se la vedo in tv mentre la gente arranca sulle passerelle con stivaloni, se la vedo dicevo, pur nella sua innegabile bellezza, mi sento malissimo. Non sopporto neppure il suo carnevale, uno dei più apprezzati e amati al mondo....certe maschere mi danno l'angoscia. Mi inquietano. Che vorrà dire, che sono una grande ignorantona e non so apprezzare le meraviglie "naturali" di questa città oppure ci sarà qualcosa d'altro che non capisco? Mah...certo è che non ci tornerei neppure se spesata di tutto, nemmeno per un'ora. La guardo e sto male soltanto a vederla....aiuto, penso già alle vostre risposte!
Tornare in alto Andare in basso
senza_nik

avatar

Numero di messaggi : 2609
Data d'iscrizione : 29.03.08
Località : Grosseto (Maremma)

MessaggioTitolo: Re: A proposito di Venezia   Mar Gen 19 2010, 19:28

Non sei la sola Moon...LO stesso effetto l'ho avuto io diversi anni fa.
Una volta arrivato a Venezia la prima cosa che mi colpi' fu proprio l'odore, ma si diciamolo pure, di fogna!!! Bella citta' senza dubbio, ma si respira male, molto male.
Tornare in alto Andare in basso
ikary72



Numero di messaggi : 763
Data d'iscrizione : 24.10.08
Età : 45
Località : Voghera (PV)

MessaggioTitolo: A proposito di Venezia   Mer Gen 20 2010, 23:07

Eccomi qui a disquisire su Venezia, città che adoro città che amo, che mi è entrata nella pelle, città dai mille volti città unica nel suo genere.
Però aimè non posso darvi torto, ci sono un paio di cosette che fanno decadere la poesia di una città che i più compreso me reputano magica.
Quell'odorino un'pò cosi che dopo un'pò che cammini ti penetra fin nelle ossa che ti ci abitui solo se sei nato a Venezia che ti fa uscire pazzo solo dopo poche ore non è degno di una città ricca di sentimento come Questa, davvero come dire un neo un non so che che fa dice però.
Poi sono convinto che venezia sia una città che non ammette compromessi o la ami più di te stesso o la detesti in piena regola.
Io devo ammetterlo l'amo come non mai, però posso capire il tuo disdegno moon provato da molti, io un esempio pratico l'ho in casa mio fratello se gli parli di una gita a Venezia mi dice preferisco andare in un centro commerciale a Milano perchè per lui è una città triste e mi dice sempre che tutta quell'acqua sono come le lacrime di una città che piange se stessa.
Lui essendo uno che ama attorniarsi di allegria mi dice per andare, annoiarmi, soffrire la puzza infernale e dire andiamo dopo 5 min avendo fatto 3 ore abbondanti di auto preferisce evitare.
Quindi non crucciarti molti non amano Venezia, e molti ci abiterebbero quindi che posso dire in conclusione se non dire che Venezia per lo più città soggettiva o la ami o la odi.

Come è triste Venezia.....
Charlie Aznavour
Tornare in alto Andare in basso
Michelle

avatar

Numero di messaggi : 4775
Data d'iscrizione : 09.10.08

MessaggioTitolo: Re: A proposito di Venezia   Mer Gen 27 2010, 16:57

Venezia la sento e quando vado la vivo cosi..........................


Il fascino della gondola vero emblema della città,
che solca il Canal Grande, come il più piccolo rio,
cullata dal ritmo lento della laguna.
Il flusso incessante dei turisti nelle calle.
Il levarsi a volo dei colombi sulla piazza.
Il trapelare delle luci dai vetri a piombo della basilica,
luci naturali come quelle dei grandi pittori,
luci che si rincorrono accendendo una magia dietro l'altra,
luci che il tempo ha mantenuto inalterate.
Il rintocco continuo di note tenorili dei campanili
seguite da quelle delle campane più lontane
fino alla possente voce di San Marco.
Il grandioso dei palazzi ora fatiscenti, ora scintillanti
dal remoto stile Bizantino al ridondante Barocco.
Il variopinto delle case e casette,
reliquie di un architettura minore non meno suggestiva
Il colore acceso delle grandi feste ripete annualmente riti simbolici.
Il Carnevale che fa rivivere fasti di settecentesca memoria.
Il trionfo della musica, dei festival, dell'arte
Il luogo di mille curiosità appagate
una Venezia eterna che sa vivere e sopravvivere.

Michelle

_________________
La vetta da raggiungere è sempre in fondo al cielo del nostro cuore...
Tornare in alto Andare in basso
RaggiDiLuna

avatar

Numero di messaggi : 367
Data d'iscrizione : 28.03.08

MessaggioTitolo: Re: A proposito di Venezia   Dom Gen 31 2010, 14:06

Vivo a pochi passi da Venezia e la conosco abbastanza bene, in molte sue sfumature.
L'ho conosciuta con la neve, con l'acqua alta, con il vento, la nebbia ed il sole.
Venezia è magica, unica nel suo genere, l'unica ad aver conservato se stessa, le case del 500 abitate da privati, alcune sono musei, altre sono di rappresentanza...
Io che do di stomaco anche a camminare se faccio curve, io che mi sento male al solo pensiero di salire su un canotto, salgo sui "battelli" e me la godo con un sorriso ebete.
L'acqua ferma puzza anche nei vasi che abbiamo nei nostri terrazzi.... in ogni angolo di Venezia si vive il degrado umano.
Puzza perchè la gente non vuole pagare per andare in bagno e la fa in ogni dove.
Puzza perchè la gente non getta la spazzatura dove dovrebbe.
Venezia è maltrattata, sia nella gestione degli ndigeni, sia da quelle persone che non rispettano ogni suo angolo.
Angolo che ha una storia, un passato storico che dovrebbe far parte di ciascuno di noi.... angolo che ha visto molte più cose di quante noi non ne vedremo mai nelle ns vita.
Venezia è da tutelare, salvaguardare, coccolare e rispettare.
Sono d'accordo con coloro che vorrebbero far pagare l'entrata. E' un museo all'aria aperta, è un'emozione per tutti ma riconosciuta solo da pochi eletti.
Riconosciuta da coloro che rispettano ogni pietra messa con sacrificio, ogni palo piantato nell'acqua che sostiene edifici ancora in piedi dopo più di 5 secoli. Un passaggio tra passato e presente, un passaggio verso altri mondi e culture che fino a prima erano sconosciuti. Nessuna Repubblica Marinara ha mantenuto la sua identità come è riuscita a fare Venezia. Sono rimasti spettri di se stesse, pochi reperti circoscritti e mantenuti in formalina.
Camminare a Venezia è come vivere nel passato, sotto ogni tuo passo ce ne sono migliaia che ti hanno preceduto. Dame e cortigiane, schiavi e popolani chinati su chili di stoffe orientali. Venezia e le sue isole, grandi e piccole, Venezia ed i suoi giochi, Venezia ed i mastri vetrai, i falegnami dediti alla costruzione delle gondole, Venezia e i suoi (C), Venezia e le sue prigioni, Venezia il suo carnevale...... migliaia di maschere di ogni tipo e colore.
Sono inquietanti come ogni maschera ....... quelle del carnevale sardo sono molto più inquietanti e "pericolose".
Venezia la meraviglia unica al mondo con i suoi pregi e difetti, imitata ed invidiata da tutto il mondo.
E' un patrimonio tutto Italiano, il nostro orgoglio.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: A proposito di Venezia   

Tornare in alto Andare in basso
 
A proposito di Venezia
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» a proposito di Maria...
» Alloggiare a Venezia
» Leggi Serenissima Repubblica di Venezia
» 56^ Biennale di Venezia; 9 maggio - 22 novembre 2015.
» STATUTO DEGLI AMBASCIATORI della Repubblica Fiorentina presso la Serenissima Repubblica di Venezia e della Serenissima Repubblica di Venezia presso la Repubblica fiorentina.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
StelleSoleLuna :: Viaggi & Dintorni-
Andare verso: