StelleSoleLuna

Frammenti brillanti di stelle lucenti, Astro solare sorgente di vita, Argenteo disco di luce specchiata. Il Nostro cielo dove trovare un punto di incontro, con Amicizia, Armonia, Rispetto.
 
PortaleIndiceFAQCercaRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: L'uomo di spalle)))   Lun Nov 16 2009, 01:36

Vado dal mio papi....
E' bastata questa frase scritta da VIVIENNE in chat per farmi tornare una nostalgia struggente del mio papi che non c'e' piu' da tanto.
Il pezzo che sto per postare ad alcuni iscritti non risultera nuovo e nn lo riposto tanto per fare....
e' la mia continua testimonianza a quanto si puo amare una persona anche se materialmente non e' piu tra noi, ma sono sempre piu convinta che i nostri morti invecchiano con noi e nn ci abbandonano mai.....

Il treno correva tra la campagna, la sua corsa era inarrestabile.
Agli occhioni azzurri di quella bimba di soli sei anni tutto pareva meraviglioso, anche se
il futuro che le si stava preparando era quanto di più impensabile ed imprevedibile
si potesse immaginare.
Per giorni e giorni le avevano detto che sarebbe partita per un lungo viaggio
che l'avrebbe portata a stare con tante nuove amichette.
Aveva da poco salutato il suo adorato papà.
Ancora non capiva perchè invece di abbracciarla
lui le girava le spalle che stranamente sussultavano.
Se il suo viaggio l'avrebbe portata da tante nuove amiche perchè
le lacrime di quell'uomo che adorava?
Il treno correva, correva sembrava non si dovesse fermare mai.
La piccola era persa in qello che vedeva dal finestrino
e ogni tanto lanciava sguardi intimoriti a quella strana donna
che sedeva al suo fianco.
Era tutta vestita di nero, un lungo abito che la ricopriva tutta...
di lei se vedevano solo le mani ed il viso che era severo e scrutatore.
Alla fine giunse a termine la corsa di quel treno che chiudeva alla spalle della bimba
il certo e la proiettava verso l'ignoto.
Venne portata in una enorme casa posta a ridosso di una chiesa.
La sua prima impressione fu di freddezza...tutto lucido...tutto ordinato...
senza nessun calore.
Non sentiva l'odore del calore della sua casa.
Terza di sei figli era abituata al vociare di una famiglia numerosa
che i genitori faticano a tenere a bada perchè con l'argento vivo addosso.
In quella strana casa il silenzio la faceva da padrone.
Persino lo squillo del campanello era fuori luogo.
Venne accolta dalla madre direttrice che le disse di essere contenta di averla tra di loro.
Lei non le credette.
Gli occhi erano privi di calore e senza sorriso.
Quella strana casa divenne la sua abitazione per ben dieci anni!
E' vero che era con tante amichette ma nessuna di loro, lei compresa,
aveva gli occhi che parlavano di felicità...le risate erano senza suono
i giochi fatti tanto per fare.
Mancava la genuinità di infanzia amata .
Con il tempo capì che quella casa era destinata a raccogliere
bambine le cui famiglie avevano serie difficoltà.
Seppe in seguito che il suo papà aveva la silicosi,
che era stato messo in un posto dal quale non poteva uscire(a quei tempi
si curavano in sanatorio tali patologie senza permettere all'ammalato
di continuare a vivere con i suoi famigliari).
La vita si svolgeva sempre uguale...giorno dopo giorno.
La mattina la scuola che era interna al collegio.
L'insegnante era una suora
che gestiva ed insegnava da sola alle quattro classi elementari.
Era inflessibile, per ogni errore
arrivava puntualmente il rimprovero e la punizione.
Con il passare del tempo anche la bimba perse il sorriso e divenne una copia
delle altre bambine che dividevano con lei quella forzata
separazione dalla famiglia.
Passarono gli anni e la solitudine invece di diminuire si era fatta talmente grande
che era diventata la quotidianità.
Dopo le scuole elementari venne passata tra le grandi.
Erano ragazze della stessa condizione di tutte le altre che ricamavano dieci ore al giorno per le famiglie bene di Torino.
Durante questo periodo imparò ad odiare veramente.
Succede a tutti di rompere qualcosa o per disattenzione e inesperienza
di rovinare qualcosaltro....a lei successe di rompre l'ombrello.
La punizione fu terribile!!!!
Le vennero prese le mani e furono sbattute sulla ringhiera delle scale
come lezione...in qualche modo doveva pure imparare!!!!!
E questo è solo un piccolo esempio del modo ritenuto il migliore per educare.
La ragazza era tosta, il vissuto recente l'aveva resa arida
e non diede la soddisfazione di farsi vedere a piangere.
La sera ...nel suo letto...al buio completamente coperta pianse tutte le sue lacrime
invocando chiunque potesse salvarla da quell'inferno dove era stata reclusa.
Rivoleva la povertà della sua casa.
L'odore della minestra...sempre la solita.
Rivoleva la sua gonnellina fatta con i pantaloni dei fratelli perchè nn c'era
altro modo per avere una gonellina tutta sua e che fosse nuova.
Finalmente dopo dieci anni di solitudine e di non voluto confino
uscì da quella casa che le aveva insegnato solo ad essere sola e solitaria
seppure in mezzo ad altre cinquanta ragazze.
Nel frattempo il padre era morto senza poter rivedere la sua famiglia
e alla figlia nn era stato nemmeno permesso essere accanto a lui durante il funerale.
Una nuova incognita si presentava ai suoi occhi.
Come o cosa era destinato a lei?
Possibile che era sempre orientata verso scelte fatte da altri per suo conto?
Il rientro in famiglia fu più traumatico dell'abbandono.
Una volta in più si trovava davanti ad estranei che nn poteva amare.
Per lei era una famiglia solo di nome, in effetti di loro non sapeva nulla
e forse nn le interessava sapere.
Dove erano loro mentre lei si sentiva abbandonata da tutti?
Possibile che a nessuno fosse mai venuta la voglia
di sapere che tutto sommato stava bene e nn solo fisicamente?
Anche la casa non era più la stessa della sua infanzia.
Ora era una bella casa con terrazzi e tante stanze
ma per lei era la più fredda che avesse mai abitato.
Nulla la legava a quel posto.
Nulla le parlava del sue essere piccola, indifesa e abbandonata.
Nessun odore o sapore la riconduceva al suo bisogno di essere amata,
coccolata come tutti i bimbi.
Solo tanta rabbia e impotenza era annidata dentro lei.
Si sentiva rifiutata e nulla e nessuno riusciva a lenire questo suo malessere.
Da sola si reco' al cimitero a cercare la tomba del padre amatissimo,
vi depose un fiore e tutte le lacrime che le erano rimaste e in cambio ricevette un grande dono;
capi' che il padre non l'aveva abbandonata mai e che la forza per vivere quel passato e orientarsi verso il futuro
le veniva solo da lui.
Nei momenti peggiori si rintanava nella camera matrimoniale
davanti alla finestra e rivedeva due spalle
sussultare immaginando un viso rigato di lacrime.
_____________
(((Astrid)))
La forza dell'anima donata dall'amatissimo Papa' tvb
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna   Lun Dic 07 2009, 02:24

I miei genitori comprarono un albero artificiale quando avevo 8 anni,l'ho avuto x ben 22anni .L'alberello ormai era vekkio e quando cambiai casa e i bimbi erano piu grandi comprammo un albero di due metri ke ho avuto x altri 8 anni
ma x me era diventato una tortura decorare,quindi l'anno scorso lo regalai.
Ed ecco andiamo a comprare l'albero.La mia piccola di 7 anni si entusiasma e vuol venire con noi,
l'amicketto di mia figlia anke si entusiasma e lo portiamo con noi.Andiamo.Stiamo x entrare in makkina ed ecco arrivare mio nipote
"ziaaaaa voglio venire anke io" ""sisi vieniiii"subito risponde la mia piccola.Andiamo.
Cii hanno detto ke al centro commerciale ne vendono di carini,veri o artificiali a buon prezzo. In un ora giriamo quasi tutto il centro commerciale
ma ,di alberi,neanke uno.Usciamo fuori ed ecco due signori con aria fiera e soddisfatta ke portano un albero nel carrello.
Gli vado vicino e kiedo...la signora mi risponde con un sorriso a 50 denti"dall'altra parte del centro,c'è un negozio...Andiamo.
I bimbi corrono e noi dietro di loro,finalmente troviamo l'albero come lo volevo io,vero,carino ed economico,ma...
DOVE LO METTIAMO? IL CARELLO CAVOLO!!! i bimbi si offrono di andare a prenderlo e dopo un po li vediamo correre verso di noi
con mia figlia nel carrello..in piedi... ; certe signore ke ci guardano,io viola dalla vergogna.Dopo aver messo l'albero nel benedetto carrello corro a recuperare mia figlia ke
nel frattempo s' era nascosta nella cuccia di un cane.Ci siamo tutti? Andiamo.Arriviamo alla makkina(x fortuna l'abbiamo trovata)
incominciamo a guardarci in faccia e tutti contemporeanamente diciamo"E DOVE LO METTIAMO????"
mia figlia ride come una matta,mio marito sbraita , mio nipote cerca di trovare una soluzione,l'amiketto di mia figlia cerca di consolarmi(preoccupato forse del colore del mio viso sempre più viola)
la trovo io la soluzione"ideaaaaa, il bauleeeee" ed ecco tutti e tre bimbi nel baule,e l'albero in bella vista sul sediolino.
In makkina mi viene un fastidioso prurito ma nn ci faccio caso.
fianlmente l'albero è a casa ma l'unico ke sembra interressato a quella massa di pini è...il mio cane,
che priima annusa, poi incomincia a mordere i rami, a mettere le zampe nel terriccio del vaso....
Il mio prurito aumenta e mi kiedo se forse nn sarà una crisi di nervi...poi...all'improvviso mi ricordo!!!
I mei genitori decisero di comprare un albero artificaile xkè...SONO ALLERGICA AI PINI"
Arrivano i miei figli grandi,guardano l'albero con indifferenza e dicono..."non mi piace" io incomincio a ridere,a ridere..."HAHAHAHAHAHA NON VI PIACEEEEEEEE????"
Ho preso una pantofola e glielo tirata addosso.AZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ
______________
(((DonnaDonna)))
La vivacita' di una famiglia...per la gioia del Natale bacio
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post : Un pomeriggio Speciale)))   Mar Gen 26 2010, 23:58

E' sabato pomeriggio, un sabato pomeriggio come tanti altri o forse no.....
E' sabato pomeriggio ma non e' come tanti altri.
Dopo tanto tempo ho la gioia di avere mia figlia tutta per me sola.
Di solito tra amiche, colleghe di lavoro, fidanzato e altre mille cose che nn riesce mai a fare in settimana e' difficile che lei ci sia.
Oggi, invece, caso stranissimo e' libera.
Siamo a tavola per il pranzo e senza nemmeno guardarci negli occhi diciamo la stessa cosa:
Usciamo assieme?
Detto fatto
Sbrighiamo al volo la cucina e ci prepariamo.
Oggi guida lei e mi affido penamente nelle sue mani.
Prima tappa una chiesina situata quasi in mezzo alla campagna che custodisce un nostro comune ringraziamento alla
Madonna, alla quale e' dedicata la chiesina, fatto in occasione di un bruttissimo incidente che mia figlia ebbe qualche anno fa.
Risaliamo in auto, chiacchieriamo, ascoltiamo musica e pianifichiamo il suo prossimo compleanno.
Sosta golosa per una cioccolata calda; visto il freddo che fa ci sta a pennello.
Ripartiamo e andiamo verso il centro.
Tutto sommato nn importa dove stiamo andando.
Conta il poter trascorrere del tempo assieme, raccontarci, confidarci e confrontarci.
Paaseggiamo sotto i portici, ci sfilano accanto le vetrine che quasi nn guardiamo.
Lei mi prende sottobraccio e questo semplice gesto ci lega ancora di piu, se cio' fosse possibile.
Godiamo entrambe della reciproca compagnia anche durante le pause dei discorsi.
Da sempre il nostro rapporto e' cosi stretto senza mai dimenticare che io sono la madre e lei la figlia
ma siamo pure confidenti e amiche.
Ha sempre chiesto la mia opinione prima delle sue scelte.
Le ho sempre parlato con franchezza senza mai influenzarla mettendole di fronte i pro e i contro delle cose
e l'ho guardata fare le sue scelte dopo aver ponderato a fondo.
Il pomeriggio si snoda tra discorsi seri e risate anche per dei nonnulla.
Peccato che pomeriggi cosi' siano poco frequenti pero', quando succedono, e' come riprendere un filo interrotto solo il giorno prima.
Piano piano viene sera e dobbiamo rientrare; l'aspetta la serata con il ragazzo e gli amici per festeggiare il suo compleanno.
Questa sera sono piu ricca, ho goduto appieno della gioia di un pomeriggio fantastico.
Prima di uscire si e' avvicinata e abbracciandomi mi ha sussurrato:
Ti voglio bene.....oggi e' stato bellissimo!
L'ho guardata e le ho detto:
Sei la mia vita e ti adoro!
________________
(((Astrid)))

Le" note sentite "di un pomeriggio con un figlio tvb
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Il Mondo di due Bimbe)))   Mer Feb 17 2010, 12:07

Piccola di statura, occhi azzurri, magra.
Abbraccia un bambolotto dal quale non si separa mai, lo imbocca, lo cambia, lo accudisce come un bimbo vero e quando lo mette a letto avvicina una sedia al bordo per paura che nel sonno cada dal letto.
Statura un po' piu' della media delle donne, occhi profondi e neri.
Fa la raccolta di carte da regalo e di cioccolatini e caramelle.
Le custodisce tutte come si custodirebbe un tesoro immenso.
Le liscia per levare tutte le piegoline che il comune uso fa alla carta.
Sono duddivise per grandezza, colore e brillantezza.
Potrebbero sembrare due comunissime bambine, con passioni normali e invece.....
quella con gli occhi azzurri ha 87 anni
mai stata sposata ma ha allevato i figli delle cognate che lavoravano in campagna;
confezionava abiti per adulti e piccini, come si faceva una volta in casa, preparava i pasti per tutti.
Quella con gli occhi neri ha 86 anni, e' la cognata della prima, vita spesa in campagna a fianco del marito e con la benedizione di tre figli.
Per tutta la vita si sono viste come il fumo negli occhi.
La prima accusava la seconda di essere solo un ospite in quella casa perche' ci era entrata per matrimonio e nn era nata li'.
La seconda si considerava a casa sua perche era la dimora di suo marito e di conseguenza anche la sua.
Hanno vissuto assieme per 40 anni trattandosi quasi da estranee e parlandosi solo quando era strettamente necessario.
Ora, a loro insaputa, non possono vivere una senza l'altra.
Ognuna di loro e' persa nel proprio mondo ovattato che esclude tutti.
Le accomuna solo uno stesso destino che si chiama
MORBO DI ALZHEIMER!
Condividono la stessa casa senza quasi rendersi conto di essere assieme.
Una non deve invadere lo spazio dell'altra perche sorgono liti e discussioni.
Una non si deve permettere di toccare le cose dell'altra perche viene scacciata in malo modo.
Devono avere le stesse cose nel piatto, gli stessi vestiti, lo stesso trattamento perche' ogni disparita' viene vista come una grave offesa personale.
La bimba con gli occhi azzurri e' convinta di essere stata madre in gioventu' perche', spiega ora, non potrebbe amare cosi' tanto quel bambolotto che stringe costantemente fra le braccia.
La bimba con gli occhi neri, a suo dire, non e' mai stata sposata e da questo deriva non aver mai avuto figli.
Stringe il cuore vedere ricordi, affetti, amori e vite vissute dimenticate come se non fossero mai state.
Quando i figli/nipoti vanno a trovarle oltre a non essere riconosciuti assistono a scene incredibili;
le vedono sbirciare dalla porta e le sentono che tra loro sussurrano:
"Abbiamo degli estranei per casa; forse e' meglio che non ci facciamo vedere, non si sa mai quello che puo' succedere".
Sono piu' unite ora che sono inconsapevoli l'una dell'altra che in tutto il resto della loro vita vissuta sotto lo stesso tetto.
Uno strano destino era scritto per loro.
Succede spesso di vederle con gli occhi velati di lacrime e lo sguardo lontano oltre le cose e le persone; non ci e' dato sapere se quello sguardo vede una realta' a noi sconosciuta o se quelle lacrime sono l'unico legame con ricordi che non sanno piu' tradurre in parole o sensazioni.
Fanno tenerezza non per il loro essere ritornate bimbe ma per il loro essere cosi' vicine ora che non sanno piu' dirsi a gesti e parole che tutto sommato si vogliono bene.
_________________
(((Astrid)))
Il Mondo di due Bimbe con un solo destino fleur fleur
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Il mio castello)))   Dom Ott 17 2010, 00:42

E' strano come il giudizio della gente
ti porti a pensare e a trasformare una notte in un labirinto
insonne fatto di riflessioni e bilanci...
troppo spesso chi ti conosce ti giudica solo dal tuo aspetto.
Io so stare con tutti...
e solo dopo varie osservazioni
posso arrivare ad un pensiero mio...
ci sono persone che credono di conoscere il mondo
semplicemente perché vivono nella loro gabbia,
senza in effetti essere mai veramente
usciti dal loro piccolo mondo.
Sono le persone che pensano che un paio di scarpe costose,
un bel vestito e dei gioielli siano la risposta
al mistero della vita e dei rapporti umani.
Sono quelli che guardano quanto sia sciccosa la tua macchina,
quanto sia pieno il tuo portafoglio
e quanto sia costoso il vestito che porti!
Beh io mi sento Cenerentola...
piena di cenere, con i vestiti laceri
e due topolini come amici.
Oh non vuol mica dire che aspetto un principe azzurro
o la scarpetta di cristallo!
E' che preferisco sentirmi profondamente "poveraccia"
e banalmente parte del popolo,
piuttosto che principessa di un mondo effimero e senza cuore!
Ecco perché forse, non potrò mai sentirmi a mio agio
in mezzo a gente con una posizione sociale diversa dalla mia.
Ecco perché preferisco la mia utilitaria
ad una porsche o ad un ferrari.
Non fanno parte del mio essere...
Sogno?
Può darsi...
ma come un amico ha detto stasera...
"L'unica cosa di cui sono geloso è la mia anima....
perchè quando la dò....è per sempre"
... ed è vero,
l'anima puoi darla solo a chi ti ama profondamente...
l'anima puoi darla solo a quel pezzo di cuore
che si incastra nella nicchia più profonda del tuo essere...
a chi guardandoti con gli occhi del suo animo vede davvero chi sei.
Non sarà mai un conto in banca a dire chi sei...
ma solo i tuoi gesti e la tua capacità di dimostrarti grande "dentro".
Mi sento più a mio agio ad essere la principessa
di un castello sgangherato...
piuttosto che essere grandi dame in una corte di falsi valori
!
__________
(((Astrid)))
L'umilta' di pensiero viola
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post RIFLESSIONI A TEMA)))   Gio Ott 21 2010, 00:18

Leggendo la parola perdono ricordo la bontà
e la forza di mia madre e una lacrima si scioglie lentamente
sul mio viso ...
Ci sono parole che fanno riflettere e ti riportano indietro nel tempo...
Tempi di gioia e di dolore, tempi indimenticabili soprattutto
negli insegnamenti...
Lei diceva che il perdono è un atto d'amore verso se stessi
quindi necessario per raggiungere l'essenza della riconciliazione
perchè la pace degli altri erano la sua pace...
Io non sono saggia come la mia dolcissima e adorata mamma
e oggi come oggi, non ho il dono, la virtù del perdono
come lo sentiva Lei, non ho le sue capacità...
E, devo riconoscere che ci sono casi che non ho
saputo perdonare....
______________________
(((Michelle)))

(((Michelle)))
La pace del perdono di una mamma : tvb viola
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Eravamo "cosi")))   Dom Ott 24 2010, 15:54

La mia famiglia era composta da 4 persone
papà mamma mia sorella ed io " io venni al mondo, dopo ben 16 anni
rispetto alla nascita di mia sorella non so, se fu un'errore di percorso
"di papà" oppure se come mi hanno sempre detto,
" un avermi fortemente cercata" so per certa che sono stati 2
genitori splendidi papà era operaio e mamma faceva le pulizia
in casa di persone " benestanti" eravamo una famiglia povera
" di soldini " ma ricca di cuore e sentimenti, e in casa con loro
regnava sempre, calore e armonia " nonostante i tanti pensieri e sacrifici "
che ruotavano nel quotidiano; mia sorella usci di casa all'età di 19 anni
quando io ne avevo soli 3..e all'età di 3 diventai zia della mia prima
nipotina....ricordo la mia infanzia serena, un'infanzia semplice
che rifarei altre mille volte...alla nascita pesavo 4 k e 200 gr ero una
bambolina con tanti capelli neri e le guanciotte sempre rosse
...possedevo una grande dote naturale, nel sapere catturare simpatie
che mi consentiva di ottenere tante coccole dagli altri...
" quelle che amo a tutt'oggi " ...quando mamma, lavorava...
mi accudiva la nonna " materna " che io adoravo con il cuore...
nonna, mi indirizzò presto verso la fede cristiana insegnandomi
le preghiere e a saper ringraziare dio ogni volta prima di addormentarmi
amavo molto queste preghiere...e una su tutte mi affascinava...
quella dedicata al mio angelo custode mi inteneriva, e incuriosiva allo
stesso modo ....il poter credere che esistesse un entità superiore che
mi seguisse e mi guidasse nella mia quotidianità... la mia era una
convinzione così forte, che per ogni attimo di solitudine, sconforto,
o grande gioia vissuta ...dovevo inevitabilmente indirizzarla verso di lui
così mi sentivo in una qualche maniera protetta e coccolata ...kelly....
quando hai nominato il tuo nonno, mi si è riaperto il dolce ricordo
del mio ...che adoravo e amavo alla stessa maniera di nonna
lui, che pur ,senza saperlo...."perchè ero soltanto una ragazzina"
mi ha dato molto, insegnandomi che si puo essere buoni e donare
agli altri la serenità di cui hanno bisogno, non sono in molti ad avere
un dono simile e non tutti sono pronti ad usarlo, ma lui ce l'aveva
ed ha saputo comunicarlo a chiunque lo stava ad ascoltare..ricordo,
che fin da ragazzina ...quando lo stavo ad ascoltare...mi incantavo
in quelle meravigliose parole che, da nonno mi suggeriva in una
maniera dolce e delicata, e spesse volte mi emozionava facendomi scendere
qualche lacrima per la mia troppa sensibilità che mi accompagna ormai da una vita ricordo
quando dalla sua tasca dei pantaloni tirava fuori il fazzoletto porgendomelo trà le mani,
per assciugare le lacrime, e mi diceva...lory..
non devi mai vergognarti di essere sensibile, perchè è una qualità...ma io
odiavo emozionarmi facilmente davanti a tanti eventi...a distanza di anni
vorrei dire semplicemente GRAZIE nonno nonna papà e mamma per
avermi insegnato i tanti valori della vita ...
questa è solo una piccola parte del mio vissuto...alla prossima
puntata ciao
______________
(((Dolcementemora)))
La bellissima Storia di Lory tvb viola :
Torna in alto Andare in basso
^dolcementemora^

avatar

Numero di messaggi : 2655
Data d'iscrizione : 30.05.10
Età : 107
Località : il paese dei balocchi ^_^

MessaggioTitolo: Re: Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna   Dom Ott 24 2010, 18:06

Non sapevo di questo post...
il libbro del cuore...GRAZIE del pensiero kelly
sei carinissima tvb bacio viola

Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post Eravamo cosi')))   Lun Ott 25 2010, 23:37

Dalla cassettiera bianca con le maniglie ciondalanti,
che piu volte mi ero ripromesso di riparare senza mai farlo
estrassi indumenti che erano parti della mia adolescenza,
jeans e magliette, giubbetti e maglioni, che liberarono
nell'aria della cameretta il me stesso di anni prima.
Eccomi a 12 anni seduto sul letto, i capelli all'umberta e le orecchie a sventola.
C'erano libri e foto, e ritagli , messi via ad accumulare la polvere dei ricordi che ora si sollevava
dolcemente in quel pomeriggio di vigilia.
Dopo un'ora ero attorniato da me stesso,
tiravo fuori gli oggetti come fossero tesori perduti di un naufragio,
e li deponevo sul letto, sulla sedia, e infine sul pavimento,
trasformando la camera in un collage della mia vita.
Piu vuotavo i cassetti e piu mi appariva chiaro che quel pomeriggio stava segnando una fine.
Che il ragazzo evocato dai vecchi indumenti non era piu lui,
e che gia potevo guardarlo come un estraneo.
Andai a prendere un sacco di plastica e cominciai a riempirlo del passato.
Non volevo conservare nulla e buttai via alla rinfusa copie di vecchi temi,
quaderni di ortografia e i maglioni preferiti,
che mia madre aveva riposto per un futuro momento di tenerezza.
Quando ebbi fatto piazza pulita e la stanza parve un'area demolita e spianata,
con l'ammasso di plastica
in un'angolo, mi sdraiai sul letto, stanco e pieno di pensieri.
Ecco, pensai, cosi' ho chiuso.
Aveva cominciato a piovere, per la prima volta in quel mese.
Pioveva come fa di solito, avvolgendo tutto in una coltre grigia.
Il vento spingeva la pioggia contro la finestra.
Entro' mia sorella : << Ho messo un mucchio di roba vecchia in quei sacchi,
i vestiti puoi regalarli,
nell'altro c'e' solo roba da bruciare>> dissi con calma aparente.
Lei diede un'occhiata ai due sacchi e annui' pur sapendo che due giorni dopo la mia partenza,
li avrebbe vuotati, riesaminando i ricordi, per poi nascondere tutto nel sottotetto che fungeva da solaio.
La mattina dopo mi stavo sposando!!!!!!
____________

(((Senza_nik)))

Il collage di una vita che indicava la fine viola
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: L'importanza dei ricordi)))   Lun Nov 08 2010, 23:46

Ho sempre pensato a loro.le mie amike d'infanzia.
Quando giocavamo con gli elastici,le bambole,le biglie,le corse nel cortile del parco...ricordo le ginokkia sbucciate,le serate a raccogliere gattini e correvamo dalle nostri madri x farci dare il latte caldo x farli mangiare,ricordo quando c'era una di noi ke piangeva e un'altra l'abbracciava...i dispetti fatti x poi far pace col ditino mignolo...

Ke tristezza...sarò una romanticona,sarò scema ki lo sa.
Tramite fb ho ricercato queste mie amike d'infanzia.
A 10 anni dopo il terremoto dell'80 mia madre mi portò via dal luogo dove avevo trascorso una bellissima infanzia per portarmi nel suo.
Ricordao tutto ma proprio tutto.
Le ho cercate e trovate,una conversazione formale,quasi fredda.
Sarò forse io vulcanica e sensibile.
Rimasta legata a quelle ke erano le mie amike del cuore e ke piangevano insieme a me quando andai via...
Sarò forse scema,ma quando una di loro,quella ke facevamo le corse in bici, la coprivo e la difendevo mi ha scritto:"no,non mi ricordo di te"
ci sono rimasta un po male.
Forse avrò dato importanza a un ricordo ke per loro tanta importanza non aveva...
Molte volte è meglio lasciar le cose com'erano...kiuse nello scrigno dei ricordi.
_________________
(((DonnaDonna)))
Un dolce ricordo chiuso in uno scrigno viola
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Ci sono giorni)))   Gio Nov 11 2010, 15:45

Ci sono giorni dai cammini antichi, di strade che conosci e mai lasciate, di nik amati oppure combattuti, di male e bene che accompagnano la vita.
Ci sono giorni dove basta una frase a darti il senso del tuo esser parte, il caldo abbraccio di poche righe lette, riportano la mente a quel che ami, accorgendoti che il cuore mai l'ha lasciate.
Ci sono giorni combattuti, il giusto e il meno a confrontarsi, farsi del male per punire cosa, se poi tu soffri della stessa mano.
Ci sono giorni da dimenticare, lasciare andare via, non trattenerli, sciogliere quei nodi dentro l'anima che li trattengono e riportano alla mente.
Ci sono giorni dai Nik che aspettavi, non più letti, ma non per questo dimenticati, di notti a rastrellar risate per la chat, o di sberleffi trascritti nella com.
Ci sono giorni per riportare a casa quello che ami e ti tiene in vita, lasciandoti alle spalle tante domande, che di risposte non hanno mai voluto.
Ci sono giorni dei pettegolezzi, di quel che dice caio oppure tizio, del sentir dire, del solito venticello che aleggia in ogni luogo, quando alla ragion cede l'astuzia.
Ci sono giorni che vorrei dimenticare, di questi giorni, dimenticar parole, i nomi no, non li dimentico, il bene è cosa che non si baratta con la menzogna o l'inganno.
Ci sono giorni da punto e ricomincio, non per errori commessi nel passato, ma solo per dare l'occasione, a chi la vuole, di ricominciare.
Ci sono giorni, anzi, ci sono stati e ci saranno, dove io sono per il rispetto altrui, dove la mia faccia è anche nel mio nik, con tutti i sentimenti e il mio pensare.
Ci sono giorni per ritrovar sorrisi, dimenticati in angoli di mente, per ritrovar gli amici, per ritrovar l'amor verso gli altri, di questi giorni che il fato mi ha negato, vorrei che il futuro negati non siano, da chi o cosa importanza non ha, resta il concetto, che rispettar dovrà.
_____________________
(((Clochard))) bacio
Ci sono e ci saranno giorni insieme bacio


... e ci sono giorni , che non ci speravi più, che ti logoravi per sapere cosa poteva essere successo.
Che anche il peggio ti era passato per la mente e non sapevi a chi chiedere.

Ci sono giorni come questo, che ti riempiono di gioia facendoti anche appannare gli occhi, ma sei felice....
Ciao barbone ... bentornato...non lo rifare più ... ti voglio bene
__________________

(((Spirito)))



Ci sono giorni che ritrovi la spontanieta' la felicita' di chattare...non e' romantica come frase
ma ci sono giorni che dopo il ritrovare un amico ti fa stare bene
e non ci sono giorni che non ti ho voluto bene caro il mio barbone
bacio tvb
______________________
(((Kellyna)))
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Se fosse Amore)))   Ven Nov 26 2010, 20:01

Se fosse Amore.....

Avevo una poesia questa mattina
l'ho ritrovata fra pieghe del cuscino
è apparsa al raggio di un sole alla marina
spontaneo come il riso di un bambino.
Parlava dell'amore la poesia
del bene che t'invade tutto il cuore
dell'anima che tua diventa mia
di anni poi vissuti in poche ore.
Parlava di gabbiani alla scogliera
di sabbia che ti scivola fra dita
di quando mi guardavi ed eri fiera
che la mia vita fosse la tua vita.
C'era l'estate in quei versi stamattina
c'era salsedine che copriva le tue labbra
il mare dava schiaffi alla banchina
mentre due corpi si stringevano nell'ombra.
Avevo una poesia questa mattina
l'ho letta con gli occhi del tuo amore
il vento l'ha portata via con la brina
lasciando questi corpi e un solo cuore.
_________________
(((Clochard)))
Se fosse amore ...bella poesia ..scritta da Clochard study bacio
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post Aspettando il Nalale)))   Sab Nov 27 2010, 11:02

Caro Babbo Natale, mi piace" continuare "
a credere che tu esista attraverso i miei sogni, e quelli di tutti
i bambini del mondo, grazie per la magica illusione che continui
a regalarmi ogni anno...," crescendo " è rimasto quel senso
di gioia, calore e magia ...e nonostante i tanti pensieri...mi da la forza
e la voglia di addobbare la casa con tante palline e luci colorate che fanno
da contorno ad un grande albero...l'attesa è alle porte,e come ogni natale
ho alcuni doni importanti da richiederti " sperando di cuore tu
possa accontentarmi "vorrei un natale...che duri tutto l'anno..dove ci sia più
umanità....più serenità e tanto amore..se riesci, portami anche una bella
sciarpa lunga con cui poter proteggere e riscaldare chi mi è accanto..
vorrei inoltre, uno scrigno a forma di cuore, delle note colorate ed un
pennello, per poter dipingere le mie canzoni più belle, in modo che mi
facciano compagnia e mi riscaldino l'anima....portami...anche una corda
per potermi legare a chi mi sta davanti e mi conduce e anche a chi mi sta
dietro e ha bisogno del mio aiuto ed infine vorrei che non si facessero
piu guerre, e che la fame nel mondo sparisse: per mezzo della tua
bontà..ti aspetto lory tvb
____________________

(((Dolcementemora)))
Lettera a Babbo Natale bacio tvb
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post : Sotto l'albero di StelleSoleLuna)))   Lun Dic 13 2010, 18:52

Il mio regalo per Voi in una scatola di parole ....
A tutti con sincero affetto...






Vi voglio dire auguri, per questi giorni
di vigilia e per quelli futuri...
Ve lo dirò con un abbraccio
...lo dico a Voi perchè sapete
quello che penso... quello che faccio....
Ve lo dirò guardandoVi negli (oc)chi...
Vi chiederò di non avere tristezze
Ve lo dirò gridandolo silenziosamente
dicendolo con la mia mente...
Ve lo dirò col mio sincero buonumore
...ma ciò che più conta e che
...Ve lo dirò col cuore...
....Prendeteli cosi...
Prendeteli per oggi e per i giorni futuri...
Per quando sarete sereni...
o quando sarete giù...
Non scordateVi di questi miei modesti auguri...
perchè sarò felice se Voi....
....in quello che farete in quello che direte
ne domani ne mai.....mi dimenticherete..
___________________

(((Michelle)))
Regali dettati dal cuore tvb
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Caro Babbo Natale)))   Ven Dic 17 2010, 09:39

Caro
Babbo Natale,
per me "Jesus Bambino"
Non ho ricordi recenti di averti scritto...
Solo lontani, legati alla mia infanzia...
Ma so che perdonerai questa mia mancanza...
Sicuramente come tutti gli esseri di questo mondo,
avrei l'instinto di chiederti moltissime cose...Ma so, che
alcune di queste, saranno realizzate con molta pazienza e dure
prove...Ti chiedo però, di donare a tutti le tue essenze divine....La
prima in assoluto buona salute, aiuto per i bisognosi e la gente che soffre,
pace nel mondo, serenità, armonia interiore, buonumore, senso di responsabilità,
elevazione dell'anima, gioia di vivere, amore universale. So di chiederti molto,
ma so che posso confidare in te, e fa che la magia di questi
giorni e del Natale resti impressa
nel Cuore di tutti Noi
Un bacione
grande




"
Ho cercato e ritrovato questa letterina, scritta tanto tempo fa,
quando il mio cuore era migliore"

Sono andata in cerca nel mio Mondo con il desiderio
di copiarla qui... In fondo le richieste sono sempre le
stesse tutte cosi difficili da realizzarsi...
Ma tu mi conosci bene...
e cocciuta come sono te la ripropongo....
Grazie!

__________________________
(((Michelle)))

Lettera a Babbo Natale
tvb
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Il mondo di DonnnaDonna)))   Mar Dic 21 2010, 23:04

Mia figlia mi ha fatto una domanda:"mamma com'è guardarsi allo spekkio e vedere la prima ruga?"
Gli ho risposto: "per me sono una poesia".
________________
(((DonnaDonna)))




In ogni ruga trovo un pezzo della mia vita, nei solchi che tracciano sul viso, come aratro di un vissuto, ho seminato quello che di buono ho raccolto, fatto, sperato, in quei solchi è nata la vita, mio figlio; quei solchi mi ricordano l'amore, mia moglie, oppure, l'amicizia; pochi solchi sono dovuti al dolore, alle sofferenze, ai dispiaceri, ma, sono lì, a ricordarmeli, non li cancellerei mai, sono la mia vita, il mio vissuto, sono quel che sono ora, null'altro e niente di più.
_________________
(((Clochard)))
I "solchi"della vita
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post:Countdown Capodanno 2011)))   Mar Dic 28 2010, 11:41

28 dicembre...

Buon Compleanno Mamma...
Già... Oggi sarebbe stato il tuo Compleanno
come vedi non mi sono dimenticata...
Stranamente questa notte non ho dormito
bene, svegliata con il pensiero fisso nella mente...
Sono trascorsi 11 anni da quando ci hai lasciato...
Un tempo apparentemente lontano che segna il viso e riga l'anima...
Io ti rivedo leggiadra come una nuvola mentre dalla finestra
aspettavi il mio arrivo... Risento il tuo amore tesoro immenso
depositato nell'angolo segreto e umido del mio cuore...
Triste nostalgia quel profumo di abbracci e di ricordi che
parlano di Te ...
Quanto ancora ti amo e quanto mi manchi....

________________________
(((Michelle)))
Buon Compleanno Mamma tvb
Torna in alto Andare in basso
Michelle

avatar

Numero di messaggi : 4874
Data d'iscrizione : 09.10.08

MessaggioTitolo: Re: Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna   Mar Dic 28 2010, 16:12

Kelly bacio

_________________
La vetta da raggiungere è sempre in fondo al cielo del nostro cuore...
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Una mia vecchia poesia)))   Mar Gen 04 2011, 13:02

In questo mondo
In questa stanza
C’è una silenzio d’ascoltare
C’è il sospiro di una donna,
sono io.
Nei miei occhi pieni di malinconia
C’è la luce della voglia di vivere
C’è una dolce musica,una poesia,
sono
cittadina del mondo con il mio libro della vita.
io
che porterò avanti un amore
Una casa ,i figli.
io
Che cercherò di non impazzire
consapevole di vivere una malinconica perenne paura.
Cercherò di capire la gente intorno a me
gli uomini e le donne
che da me vorranno amore
io
Vorrò toccare l’emozioni della vita accarezzandole
Vorrò contagiare la mia gioia ai figli del mondo….
con la mia gioia
Con le mie emozioni
Darò amore
Perché io
So amare.
_________________
(((DonnaDonna)))
Rosaria e l'amore bacio


Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post Buon Cmpleanno Michelle)))   Lun Gen 10 2011, 14:22

Auguri Michelle
Buon Compleanno Anima mia

Vorrei spiegarti tutto un giorno anima mia,
parlarti di quel che sente il cuore,
quanta strada ci servirà per passeggiare e parlare,
mano nella mano, parlare e guardarti,
mentre stringo l'altra mano a me,
per imprigionare carezze che il cuore cerca.

Respira anima mia, c'è ancora l'odore di festa,
attorno a noi,
smarrita la primavera, soppressa ogni estate,
resti tu sola, ad illuminare la vita,
troppo avara di gioie e di giorni, dal destino segnato.

Invece sono solo, a cercarti fra i ricordi,
a strappare alla memoria un tuo sorriso,
scavare nella mente ogni tua frase,
in cerca della vita che hai nel cuore.

Oggi è la tua festa, anima mia,
l'ho detto al cielo d'illuminarsi a festa,
ho detto alla natura di svegliarsi,
di prepararti fiori e cieli tersi.

Per questa notte, ho prenotato stelle,
l'ho detto a questo cuor che non sei mia,
non l'ha capito e forse neanche io.

Agli occhi miei sei come una bambina
è la tua festa, anima mia,
ho dato ali a questi miei baci,
ai miei abbracci, ho tolto il tempo,
alla mia anima, la tua immagine,
al mondo intero, vorrei dare il tuo viso.

Resto in attesa di un vento che inventa i colori
di un'alba che dedico a te,
che sei la più bella di tutte le creature del mio tempo.
Buon compleanno, anima mia.
______________________
(((Clochard)))
Una bella poesia per il compleanno di Michelle bacio
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna   Mar Gen 11 2011, 12:31

Allora piccola quante cose vorrei dirti. Sai....Non ho fatto altro che pensare...pensare ... Non ci ho dormito stanotte quella che sembrava un'amicizia incrollabile e'....crollata, cosa abbiamo fatto? Cosa accadra' ora? E perche' questa partenza? Sono stato male tutta la notte....mi venivi in mente te i primi giorni che ci siamo conosciuti. Te in quella felpa enorme e le mutandine sempre in vista, te nei tuoi occhioni azzurri che quando piangi sembrano due enormi cristalli, te e i tuoi riccioli biondi che si poggiavano leggeri sul cuscino quando mi dicevi....: ho sonno , dormiamo: Mi viene in mente il corso e te per mano con Giacomo, ed io venivo a salutarti. te sulle scale del duomo, dopo aver litigato con Giac. Te la mattina con negli occhi il trucco del giorno prima, Te e i tuoi messaggi preoccupati quando pensavi che fossi arrabbiato con te. Te con la birra in mano, in quella mano troppo piccola per reggerla. Te e la tua penna con cui scrivi appena trovi fogli, muri e qualunque cosa. Te che piangi per una canzone o per un film; Te e il tuo mascara dorato che ti rende gli occhi tanto grandi. E il rossetto di Lavinia sulle labbra (Tutte le volte poi... finisce nella tua borsetta), Le tue mille tinture che non ti piacciono mai. La tua insolazione assurda del 1 Maggio. La pista di ghiaccio , e ti vedevo coprirti con quel giubbottino bianco e la sciarpa blu, che lasciasti per 2 mesi all'attaccapanni di casa mia. Tutti i bigliettini che mi scrivevi, Tutti i tuoi bacini, i tuoi abbracci, Tutti i tuoi pensieri quando andavamo al cinema. Tutte le mattine che venivo a casa tua e mi addormentavo sul divano, te e l'idea di comprare delle siringhe per farci i tatuaggi. Pulcino dimmi perche' senza di te io sono niente.Ti voglio accanto a me, non posso immaginare nemmeno un giorno senza te, figurati 6 mesi. Voglio essere con te quando piangerai, quando riderai. Quando succedera' qualcosa che ti rendera' felice e per consolarti quando le cose andranno male. Domani il sole sorgera' di nuovo, e non so ancora quale giorno illuminera', sara' ancora come prima, oppure............. Saremo trasformati...Diversi? Puo' un'amicizia profonda diventare altro?
___________________
(((Senzanik))) bacio
Una profonda amicizia tvb
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: L'oggeto del ricordo)))   Sab Gen 15 2011, 10:11

Sono rimasto orfano di padre all'eta' di due anni, e da allora fino a che non fui rinchiuso in un collegio, io mia madre e mia sorella eravamo sballottati dai diversi parenti.
Tre mesi da una parte...tre mesi dalla'altra.
In una di queste transumanze, era estate, ero piccolissimo, avevo forse quattro o cinque anni, non ricordo bene, eravamo ospiti di una sorella di mia madre in una piccola localita', si chiamava e si chiama ancora Cerreto Piano, ma per tutti si chiamava "la miniera". C'erano in tutto quattro fabbricati, uno era la grande casa colonica di mia zia, di fronte avevamo un grande viale sterrato costeggiato dai pini, in fondo al viale un'altra casa colonica, sulla sinistra la villa del direttore della miniera e in fondo a destra l'officina del fabbro che era anche l'ingresso della miniera di non so che cosa.
Passavamo il tempo io, il mio cuginetto, e gli altri due bambini che abitavano il posto raccogliendo i pinoli nel grande viale, e schiacciarli coi sassi per poi mangiarli. nelle giornate piovose invece giocavamo con la creta di cui erano ricche le sponde del viale. Non avevamo giocattoli, a parte qualche cosa che il figlio del direttore divideva con noi.
Il mio divertimento maggiore era quello di stare dal fabbro e muovere il grande mantice che rendeva incandescente il carbone della sua fucina e guardare gli attrezzi che ne tirava fuori, ero affascinato dalla maestria e dalla bravura di quell'uomo ormai anziano.
Un giorno mi chiamo' per aiutarlo come sempre a muovere il mantice e lui comincio a lavorare un pezzo di ferro, che cominciava a prendere forma.
Una volta finito lo getto' nell'acqua per raffreddarlo, lo prese e me lo porse,
"Ecco" mi disse " E' per te ".
Era un piccolo martello di ferro, e fu indescrivibile l'emozione, la gioia,ero senza parole, quel martellino era mio, e' stato il primo regalo della mia vita, corsi fuori per farlo vedere a tutti, ora non usavo piu i sassi per schiacciare i pinoli, avevo il mio martellino, la felicita' di quel momento ritorna spesso alla mia mente, ogni volta che apro la cassetta dei miei attrezzi, si, perche' lui e' sempre li. Ha il manico storto, e la parte "schiacciante" stondata, ma e' li, ha attraversato i decenni e mai e poi mai me ne separero'.
________________

(((Senza_nik)))
Il primo regalo della mia vita bacio
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna   Mer Feb 02 2011, 12:09

Oggi il messaggio vola a te...
a te che sei stata la mia luce .... con le tue piccole
ali sei volata in cielo...lasciando in me un vuoto immenso...
ti immagino seduta su di una panchina in un immenso
giardino fiorito, ed è da li, che con amore culli il mio
cuore, e accarezzi la mia anima....e, avvolgendomi con le
tue calde e soffici ali percorri insieme a me il cammino
della vita....grazie per aver guidato i miei passi in terra
e per continuare a farlo adesso.... adesso che sei il mio
angelo custode....per sempre eternemente nel mio
tua lory
____________________
(((Dolcementemora)))
L'angelo custode la Mamma tvb


Ultima modifica di KELLYNA il Mer Feb 02 2011, 19:09, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post : Contributi di Vita)))   Mer Feb 02 2011, 19:08


Oggi vivo del mio ieri,
mi serve quel che sono diventato,
le rughe che segnano il mio viso,
le gioie scolpite nel mio cuore.
Devo a questo se oggi sono io
se rido della prepotenza altrui
se mi distacco da chi è serio ad ogni costo
da chi ride senza aver motivo.
Vivo la mia pensione d’umanità
versata in tanti anni su questo mondo,
parte passati a capire, altri a spiegare,
nei restanti vorrei solo amare.
__________________
(((Clochard)))
Contributi di vita tvb
Torna in alto Andare in basso
KELLYNA

avatar

Numero di messaggi : 2150
Data d'iscrizione : 27.01.09
Età : 57
Località : Prato

MessaggioTitolo: (((Dal Post: Buon Compleanno Terra)))   Mar Feb 08 2011, 00:12

Auguri Terra, non per i tuoi anni, ma per come li hai usati, ti sono serviti per diventare la donna che sei, capace di vestirti di un sorriso ed essere elegante sempre, usati per dare un senso all'esser donna, per dare un cambio alla solita vanità con l'intelligenza e l'ironia.
Auguri Terra, non per ricordarti gli anni che hai, ma per chiederti di non lasciarmi fuori in quelli che restano, vorrei viverli attraverso di te, contarli con la tua ironia, la tua solarità, poter almeno una volta, nella mia vita, vedere cosa può essere una donna quando la natura gli dona intelligenza e solarità ed autoironia.
Auguri Terra, per tutto quello che vorrai.
Il mio abbraccio forte e sincero.
______________________
(((Clochard)))
Auguri sinceri tvb









grazie ragazzi... grazie di cuore a tutti per le belle parole che avete avuto per me... quest'anno non volevo nemmeno festeggiarlo da principio ma poi... non lo so ho detto ma si ed è stato il compleanno piu bello e speciale che abbia mai passato.. pieno di complimenti che davvero non credevo proprio di poter ricevere... da persone che conosco poco, da chi conoso di piu, da chi mi ha solo letta ... è tutto cosi bello e cosi sereno che non mi sembra nemmeno vero. Di anni duri ce ne sono stati... ma se questo è il risultato direi che lottare per crescere così come mi sento oggi... è stata la cosa piu giusta e bella che io potessi fare.

la strada è ancora lunga ma ho tanta voglia di percorlerla anche con VOI, per chi ci sarà, per chi ci è sempre stato e anche per chi non ci sarà più un grazie di cuore sincero e puro ... cuore che ritengo di avere per voi.... GRAZIE!
_____________________
(((Terra del Sol))) tvb bacio
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna   

Torna in alto Andare in basso
 
Libro Cuore e Anima di Stelle Sole Luna
Torna in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» quali pannolini??
» Oggi al posto al sole
» [libro] MAMME CHE AMANO TROPPO
» ... ho sentito il suo cuore battere,
» Ma ci sta tutto questo amore nel cuore di una mamma?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
StelleSoleLuna :: Il Mondo del Libro Arte Cinema Tv-
Vai verso: